venerdì 28 dicembre 2012

27 Dicembre...



Per molti una data che segue le festività natalizie, precede il capodanno, un giorno come altri, una pausa tra i festeggiamenti.. Per molti.. Per alcuni è un giorno che può fare la differenza, tra la vita e la morte, tra una speranza è la fine di questa..  
Questo Natale non ho ricevuto regali, o almeno regali come la maggior parte di voi che starete leggendo pensate debba essere un regalo, qualcosa che magari neanche vi piace, o qualcosa che vi strappa un sorriso, che vi avvicina a qualcuno.. No, io non ho ricevuto alcun regalo, nessuno di quelli che pensate.. Invece ho ricevuto il più bello dei doni, la speranza, quella speranza che ti ruba una lacrima dall'anima, una lacrima di gioia... Ho avuto il mio miracolo di Natale.. Un bacio Mamma! @>-§---

giovedì 27 dicembre 2012

Mi amo


Mi amo perchè riesco a non legarmi.
Mi amo perchè nonostante i lacci, riesco a liberarmi.
Mi amo perchè nella debolezza prendo delusioni e sbaglio, sempre, quasi sempre...
...poi però divento forte.
Mi amo perchè diventando forte distruggo, riesco a distruggere il mondo.
Mi amo e basta, il perchè? E' racchiuso dentro Me.

domenica 23 dicembre 2012

Vivo...


Vivo nella coscenza dell'ignoto
consapevole di ciò che non so
che la vita é un lungo cammino
Vivo la mia umana imperfezione
tra lacrime di angeli caduti
nei sogni che spezzano la notte
Vivo in un bagliore di luce
in te che ricordi il mio sorriso
hai ascoltato il battere del mio cuore
Vivo.. Anche quando la mente soffoca il giorno! (G.B)

martedì 18 dicembre 2012

E'...



E' una scintilla nel cuore
uno sguardo che accende
fiamma che arde
è sentirti in ogni pensiero 
orizzonte che riempe l'infinito.. (G.B)

giovedì 29 novembre 2012

...perchè in fondo io sono così!

Soffro quando qualcuno mi si avvicina troppo. Sento il bisogno di fidarmi, ma anche la più completa repulsione a farlo, poi ci provo, mi abbandono e lo faccio, passando il tempo restante a maledirmi perchè quel legame così stretto mi soffoca.
Prendo profondi respiri, mentre continua a mancarmi l'aria.
Non sono pazza, non credo di esserlo. Sono solo difficile, tropp
o difficile.
Imperfetta e contraddittoria.
Non sono colei che riesci a tenere accanto a te per sempre, niente legami perenni per me, avrei dovuto capirlo tempo prima. La forza è tutta in me, in quelle capacità che mi portano a scappare o a far scappare. Nessuno riesce a restare. Nessuno riesce a vincere stando con me, si abbandona sempre prima, o per rinuncia o per sfinimento.
Non sono neanche colei che puoi manovrare una notte e basta, son troppo sensibile, troppo accorta, troppo piena di valori, e con troppi sogni e troppi ideali. Troppa poca fiducia, troppo poco amore anche quando sembra smisurato, troppi pochi istinti che ben riesco a controllare. Troppo poco me, che butto nelle relazioni.
Non sono falsa, son sempre sincera, solo ben attenta.
E' tutto calcolato, è tutto nella mia testa che non riesco a spegnere mai.
E non amo i legami, quelli troppo stretti, la fiducia per me è un qualcosa di sacro, di raro, che va guadagnato e che per quanto mi riguarda nessuno mai potrà avere completamente, forse riuscirà solo a sfiorare quella completezza, ma non ci sarà mai l'intero; e se si arriva a prendere di più, reagisco, mi lamento, mi ribello, e cerco ancora la mia libertà, ferisco, qualche volta anche mortalmente.
Non sono nata per essere in gabbia, non sono nata per avere delle cose da DOVER fare, sono nata per sostenere i miei sogni, i miei pensieri, le mie aspettative.
Sono nata per amarmi e guardare il mondo in modo così distaccato. Sono nata per essere diversa, per distinguermi e per agire di testa mia. Sono nata per essere continuamente ferita e rialzarmi in poco tempo. Sono nata per vedere distrutti i miei sogni e le mie aspettative, ma essere in grado di crearne di più grandi, di più belli. Sono nata per trovare una persona da tenere al mio fianco, una persona che mi capisca, che mi accetti per quella che sono, e che con pazienza sopporti tutto ciò che la mia mente partorisce: nel bene e nel male. Sono nata per essere una combattente alla ricerca dell'Amore Vero, che ama solo chi se lo merita davvero.
Sono nata... o forse sono semplicemente stata plagiata?!

giovedì 22 novembre 2012

giovedì 15 novembre 2012

Auguri Papà


Oggi è il tuo compleanno.
Tu che per me sei un pilastro portante e il carnefice.
Tu, il mio mostro nell'armadio con cui lentamente sto socializzando.
Tu, che ora ti nascondi sotto il letto fingendo di proteggermi.
Tu, che ancora gridi invece di sussurrare.
Tu, che ormai non mi fai più paura.

Cammino e vengo verso di te, con il capo ritto e lo sguardo fiero.
Ti guardo e sorrido.
AUGURI!
Un abbraccio e un bacio, sempre.

lunedì 5 novembre 2012

Mi chiudo


Raccolgo frammenti
di vita passata
come lacrime amare
..Mi chiudo
abbracciando il cuore
mentre sogno di svanire.. (G.B.)

sabato 13 ottobre 2012

L'attesa


 
Aveva aspettato a lungo l'arrivo del principe azzurro,
l'aveva sognato, non tanto bello quanto alto,
non tanto buono quanto paziente,
era lì al limite di quella sua testolina, di quella sua ormai sfatta fantasia,
ed ogni minima imperfezione, gliel'aveva ricamata lei mentre l'attendeva speranzosa.

Una speranza che fu più che vana.
Non arrivò mai, non bussò mai alla sua porta,
arrivò davanti, si fermò e passò oltre.
Sarebbe potuta diventare una principessa lei,
una principessa di mille favole, di mille sogni, di mille speranze,
invece rimase solo una bimba,
con altrettante favole, altrettanti sogni, altrettante speranze.

Spense la luce e andò a letto,
ripromettendosi il giorno dopo di sognare ancora
qualcuno che questa volta sarebbe arrivato.

sabato 6 ottobre 2012

Niente porte aperte. Solo una chiusa.



Non lasciare alla gente troppe possibilità di cercarti. 
Non lasciare troppe porte aperte, finiresti per congelare. 
Indica una sola porta, e chiudila. 
Chi ti vuole veramente verrà a bussare...

venerdì 5 ottobre 2012

(Dedicata a mia Madre)


Sei un eterno fiore
petali che avvolgono l'anima
colori che non sbiadiscono
neanche nel gelo dell'inverno

Sei la forza, il fuoco,
fiamma viva che divampa
brucia donando calore
Luce nel buio, splendore

Sei esempio, per noi che ci specchiamo
nella luce dei tuoi occhi
e beviamo, alla fonte del tuo amore..

Sei la perseveranza che non cede
innanzi ad alcun male ma li poni un sorriso
che ruba lacrime d'emozione unica! (G.B.)

(Dedicata a mia Madre)

giovedì 4 ottobre 2012

La speranza

La speranza è un filo così leggero, fragile e pur prezioso. Mosso da lieve brezza, in bilico su di un pensiero che non vuole morire in una buia notte (G.B.)

#scritta 1 Ottobre.

venerdì 21 settembre 2012

Adoro chi...





Adoro le persone che si raccontano. Un po' per curiosità, un po' perchè mi piace ascoltare. Adoro quelle persone che dentro hanno tanto e lo esprimono con gli occhi, con uno sguardo, o con un semplice abbraccio un po' più stretto per sentire il calore e la vicinanza con qualcuno. Adoro quelle persone che hanno bisogno di annullare ogni distanza, che ti guardano feriti e sorridono, trattenendo le lacrime nella trama delle ciglia. Adoro i sorrisi deboli, appena accennati. Adoro chi ha paura di aprirsi, ma poi si lancia con coraggio. Adoro chi si arrabbia e scalpita, chi se la prende con sè per incapacità di reagire. Adoro chi cade e si rialza. Adoro chi, con tanto male subito continua a fare del bene e guardare positivamente avanti.
In parte adoro me, perchè sto migliorando, perchè sento che c'è qualcosa che sta cambiando e perchè nonostante le continue delusioni ora riesco a risponderti, a sbatterti in faccia una realtà scomoda, che tu vuoi accantonare, di cui tu ti vuoi lavare le mani. 
E adoro anche TE, sì proprio tu che stai leggendo, perchè sono consapevole che stai soffrendo, chiunque lo fa nella propria vita, ma sono sicura che dentro te c'è una forza immane che aspetta solo di essere liberata. Bene! Ti auguro con tutto il cuore che tu possa sciogliere le catene che la tengono ferma, fissa, imprigionata e che possa guidarti lungo il tuo cammino, sempre e comunque.

sabato 15 settembre 2012

Memorie di un bacio

E si trovarono di fronte, sguardo contro sguardo, il ghiaccio dell'iridi di lei si scioglievano nel mare color nocciola di lui. Non è un gioco, non lo è mai stato sebbene si provocassero intensamente, sebbene ogni giorno era divertimento allo stato puro. Due bimbi. Magia, competizione, affinità e complicità. Non mancava proprio niente, una perfetta armonia di corpi, di anime, di sguardi. Son quelli che fregano, hanno sempre fregato e sempre fregheranno. Nessun suono fuoriusciva dalle labbra dei due, erano fatte per baciare, lui lo sapeva, lei lo voleva. Strattonata sul suo petto da quel dolce, ma forzato gesto. Era desiderio puro, amore al di là della passione, qualcosa che non sembra neanche così naturale. Non era questione di supremazia ma di unione. Lei doveva superare le sue paure, lui era lì per aiutarla, e ci stava riuscendo. Sulle punte come le ballerine, danzatrice di un amore platonico, dolcemente appoggiata a lui arriva a fare quello che mai si sarebbe aspettata. Nessuno dei due l'aveva chiesto, nessuno dei due l'avrebbe voluto. E' successo, e nessuno dei due ne avrebbe fatto parola. Un bacio, senza passione, dapprima neanche ricambiato, è questo che s'è concessa, tra le braccia di lui, così timorosa, così impaurita che non ne fosse capace. Gli occhi di lui due giudici imparziali, messi a tacere dall'emozione del momento. Anche le sue labbra sanno concedere un bacio. E mentre il tempo diventa attimi e gli attimi istanti, tra i due nasce una vittoria di emozioni celate, e poi svanita poi con la fuga di lei, quando il panico subentra al risuonar dei cuori, quando le reazioni spontanee dell'essere umano diventano pura e contorta razionalità.

#scritta il 9 Settembre#

venerdì 14 settembre 2012

Il vento



Non cercare di afferrare il vento
egli libero spira tra le valli
Non provare ad imbrigliarlo
esso soffierà via tra le pieghe del tempo
non opporti ad esso
lascia che la brezza ti porti via con se
lasciandoti sulla pelle i brividi
di un eterno sentire....

Il vento non ha confini
oltre la mente l'infinito... (G.B.)

venerdì 7 settembre 2012

Conosco...



Conosco un buio intenso, profondo, capace di suscitare lacrime.
Conosco scene che molti sognano e che vedo fin troppo lontane.
Conosco uno specchio, il cui riflesso non è il massimo, eppure riflette, lo fa per inerzia. E ascolta sì! Ascolta qualsiasi discorso tu gli voglia raccontare. 
Conosco chi soffre in silenzio, quando crede che nessuno stia a guardare.

martedì 4 settembre 2012

Tra le gocce un sorriso



E tra le gocce di pioggia un sorriso
Rinchiuso in un'emozione
E nel giorno che nasce
Il nostro sentire
Bocciolo che schiude i suoi petali
Nel profumo di un sentimento..(G.B.)

mercoledì 22 agosto 2012

...Il tempo che scorre...



E' un battito d'ali
è il primo raggio di sole al mattino
è quel sorriso che illumina il volto
è nei tuoi occhi
in parole sussurrate dall'anima
la goccia di rugiada sulla verde foglia
è il calore di un abbraccio
la poesia in una parola
l'allegria della compagnia
l'alba, il giorno, il crepuscolo, la notte
l'aurora, la pioggia.. il tempo che scorre
sogno, realtà..
è nei miei pensieri..ora.. Sempre!(G.B.)

mercoledì 15 agosto 2012

Sognando un miracolo


Sognando un miracolo
oscillo tra luci e ombre
fermando con la mente il tempo
accarezzando il tuo male
che fugga, scoprendo la dolcezza
della tua anima
trettenendo lacrime
che hanno il sapore malinconico
di un ricordo..Che verrà!(G.B.)

Camminare con il tempo


Vorrei prendere per mano il tempo
e camminare con esso lungo il sentiero della vita
scorrere nella memoria immagini del passato
ed eludere il presente, cosi instabile, cosi irrequieto
Nella nebbia che offusca il domani agitare il vento della ragione
mentre oscillo nell'attimo, pensando a come donarle un sorriso
a che si perpetui nel tempo a venire... (G.B.)


# scritta il 29 Luglio 2012

Voglio credere

 Ho voglia di credere
di pensare che vada tutto bene
di non arrendermi al destino
di ridipingere il domani
ho bisogno di aggrapparmi a una speranza
di non mollare fosse anche la più piccola..
Ho bisogno di un pensiero positivo, per non crollare...(G.B.)


# scritta il 19 Luglio 2012

lunedì 9 luglio 2012

Prego per te


Nei tuoi occhi il dolore
struggente nello sguardo
una richiesta d'aiuto
naufrago nel mio stesso pensiero
di poter alleviare ogni tua pena
afferrandola e farla mia
si da rinchiuderla in me
a che non possa più affliggerti
alcun male..
Quanto alto ancora il mio grido
si dovrà alzare a che venga udito???..
Quanto forte dovrà essere la mia preghiera???.. 
Un gesto.. Tra lacrime invisibili e mute emozioni..(G.B.)

domenica 8 luglio 2012

Cambiamento.


Arriverai a lasciarmi.
Aspetterò che sia tu a farlo.
Cambierò, lentamente e in peggio.
Ti mostrerò tutto quello che hai sempre odiato,
e chi lo sa? Forse riuscirai ad amarmi lo stesso.
In tal caso ti sposerò e muterò ancora...

Ognuno vede ciò che vuole.


Hai visto un colore, era rosso.
Un rosso accecante, così l'hai descritto.
Ho visto lo stesso colore, era blu.
Un blu spento, per me era così.
Abbiamo visto un colore, lo stesso. Era viola.
Normale, era lì e lo fissavamo.

Ognuno ci vede ciò che vuole,
e quando si è insieme, cambia il modo di vedere le cose.

sabato 16 giugno 2012

L'infinito imperfetto



 La imperfezione più grande, la si ritrova nell'infinito: 
non ha un inizio e neanche una fine.

Amore, non temere, ho io l'ombrello!


Mi piacerebbe intrufolarmi nel tuo mondo, lo stesso in cui oggi piove.
Mi piacerebbe cercarti a perdifiato, in lungo e in largo, fino a trovarti. 
Non so come staresti, se raggomitolato su te stesso in cerca di riparo, fragile e piccolo come non ti ho mai visto; o forte e deciso, in piedi, lasciando che l'acqua colpisca il tuo corpo. Questo non lo so, sei troppo lontano per dedurlo, ma una cosa è certa, mi piacerebbe avvicinarti e dolcemente sussurrarti < Amore, oggi nel tuo mondo piove, ma non temere, ci sono qui io, e ho portato un ombrello! >

Parole dette... mai ascoltate!





Perchè non è solo l'inverno che ti fa rabbrividire, nè tanto meno un abitino troppo leggero messo per errore in una fresca giornata estiva, nè la carezza di un soffio di vento; ma son le parole, quelle che dici, hai detto, o dirai, e che non verranno ascoltate, mai.

martedì 12 giugno 2012

Ho bisogno di una preghiera... E un Dio che l'ascolti!


 Ho lacrime di pietra
un grido che non vuole uscire
fievole speranza
animo irrequieto
Ho la fragilità dell'essere
mani che cercano il vuoto
un cuore che batte, si strazia
respiro che cerca vita
Ho la mente che vorrebbe
strapparti ogni sofferenza
la stanchezza che cerca l'oscurità
speranza che cerca luce
Ho la necessità del tutto
di un semplice tuo sorriso 
una preghiera.. E un Dio che l'ascolti! (G.B.)

giovedì 7 giugno 2012

Per te: nonno ♥



Sento la sua voce, e ritorno al passato. Un passato in cui c'eri anche tu nonno, eri tu che mi incoraggiavi a seguire i miei sogni, eri tu che accontentavi ogni mio capriccio, tu che mi facevi vedere che nelle persone c'è sempre del buono, il bene esiste e spesso vince sul male, ne eri tu stesso un esempio. Diciamo che per un certo verso sei stato il padre che non ho mai avuto, quello che sebbene fai le cazzate ti perdona e ti tende la mano per farti rialzare, quello che ti sgrida per poi sorriderti.
Sei sempre stato un lottatore forte, hai sempre affrontato i problemi della vita con un sorriso sul volto, e senza far pesare niente a nessuno. Mi hai mostrato come si cade e come ci si rialza, come si lotta per superare gli ostacoli e come si vince. Probabilmente, è per questa tua determinazione e forza d'animo che Qualcuno lassù ha deciso di farti smettere di soffrire, ha preferito portarti con sè, del resto è giusto così: gli angeli non devono stare sulla terra, finiscono per macchiarsi di peccati non loro. Del resto è giusto così! E sebbene a distanza di qualche anno io sento la tua mancanza, so che ci sei, so che da lassù mi guardi e mi proteggi. No! Non mi guidi più perchè non puoi più farlo, ma solo sicura che ti innervosisci quando sbaglio, diventando tutto rosso, eh sì! perchè in fondo tu non ti sei mai arrabbiato.
Ricordi quel cantante che hai visto crescere? Ricordi la mia cotta per lui?
Ti ho dedicato una sua canzone, dopo non l'ho più ascoltato con la stessa passione e intensità che facevo quando tu eri ancora in vita.
Non ho più amato la sua voce allo stesso modo, non l'ho più cercato con la stessa insistenza, non sono più uscita matta per i suoi testi, per le sue musiche, per la sua vita. Ogni tanto lo riascolto, e sebbene certe sue canzoni hanno segnato alcuni momenti felici della mia infanzia, mi vieni in mente solo tu. 
La prima canzone che ti ho dedicato è stata la sua, la seconda sarà nostra: mia e tua, nonno ♥

[scritta lunedì 4 Giugno ore 11.53]

lunedì 21 maggio 2012

L'Amore...è veleno!




E' l'amore,
il veleno più forte e indistruttibile a questo mondo.
E' l'amore,
il veleno migliore, di cui ancora oggi non si conosce l'antidoto.

...autodistruzione!


Sorrisi rubati al giorno migliore
lacrime posate sul cuore
segreti celati nel dolore
di qualche ricordo troppo carico d'amore.

domenica 20 maggio 2012

C'è chi... e poi noi!


C'è chi è nato per amare e chi per restare solo. 
Noi... apparteniamo a due categorie differenti tra loro.

Le cose che non ti ho detto...




Sogni, idealizzandomi.
Fantasmi del passato albergano nella tua mente,
non sono specchio di coloro che furon nel tuo cuore,
e non voglio esserlo.

Non è amore questo, ormai,
è solo passione
spenta in un unico bruciore.

Rabbia, rancore
e ancora frustrazione.
Sentimenti che comandano tra noi,
sentimenti che non si distanziano da noi,
ma che distanziano noi.

Non so aiutarti,
non posso aiutarti.
Non sono come tu mi vuoi,
non voglio diventarlo. Scherzavo!

E' ora di andare!

domenica 13 maggio 2012

Per la mia Mamma


Vorrei poterti donare la salute
Prendere su di me il tuo male
vederti tornare a sorridere
leggere nei tuoi occhi quella forza
unica, inarrestabile che ti distingue
vorrei non dover leggere nei tuoi occhi
la sofferenza..
Per ogni attimo che a noi ci hai donato
Per ogni sicurezza e sorriso che ci hai
elargito donandoci speranza e amore..
Vederti ora, cosi fragile e sentirmi impotente
smarrito, cercando risposte per poterti aiutare.
Ieri per un attimo, ho intravisto un fievole sorriso
Quel sorriso che riempie il cuore..
Un sorriso carico di dolcezza, tenerezza
e ho stretto la tua mano trattenendo una lacrima
perchè ora sta a noi darti forza..
Ti feci una promessa, questo male lo supereremo insieme..
La rinnovo..Con un bacio, perchè voglio tornare  
a vederti sorridere.. Auguri MAMMA!.. Ce la faremo... @>-)--

domenica 6 maggio 2012

Sarà sempre infinito...


Colori su petali
nei risvolti di un'emozione
audace sentire
liquido pensare
riluce lo splendore
della mente pensante
tra i tumulti della vita
nello scorrere del sangue
nelle vene.. Linfa
Approdo in porti sconosciuti
le nuvole accarezzano l'orizzonte
non basterà la pioggia a cancellare
i miei ricordi. La Mente
Il fiume scorre impetuoso
verso il mare..
Sono una goccia d'acqua..
Prima o poi, l'aria mi prenderà
dissolvendomi in acqueo vapore
e allora.. 
Sarà per sempre infinito.. (G.B.)

sabato 5 maggio 2012

La vita va avanti


La vita va avanti, tra illusioni e sogni infranti. cerchiamo la luce perdendoci il tramonto più bello innanzi ai nostri occhi. cerchiamo la gioia, la felicità dell'animo e troviamo vuoti incolmabili. vaghiamo nello spazio e nel tempo, per poi renderci conto solo alla fine, di essere nude essenze che vivono in un mondo non loro!(G.B.)

venerdì 4 maggio 2012

Io sono con Te.



Ti ho vista piangere al buio, sola, in una stanza dispersa.
Ti ho vista piangere per un dolore immenso,
forse un amore perso.
Ti ho vista piangere e mi son detta:
"L'aiuterò a trasformare in sorriso,  
ogni singola lacrima che ora riga il suo viso."

martedì 1 maggio 2012

Insieme... per sempre!



..E asciugherò le tue lacrime, le nasconderò tra gocce di rugiada
Su di noi, la notte, a coprire i nostri respiri mentre stringo la tua mano
per non lasciarti andare via..(G.B.)

lunedì 23 aprile 2012

Andare avanti... fosse anche da soli.


Piove da sempre,
ogni tanto qualche spiraglio di luce s'intravede
da quel cielo nero come la pece
qualche timido raggio di sole sembra passare.

Non è vero,
non è vero che non può piovere per sempre,
lo sta facendo da un tempo che considerevolmente considero sempre,
e continuerà a farlo per chissà quanto altro tempo.

E' inutile aspettare,
è inutile sperare,
è solo questione di andare avanti,  
fosse anche da soli.

sabato 21 aprile 2012

Ti chiamerei sempre...



Ti chiamerei sempre, qualunque sia la mia situazione sentimentale e d'umore. 
Ti chiamerei sempre perchè la tua voce è quell'arcobaleno dopo una durissima tempesta.

martedì 17 aprile 2012

SEI BELLA



sei bella quando sei seria, sei ancora più bella quando sorridi.. quel tuo guardarmi mi rende indifeso e nell'emozione che mi lega a te, ritrovo la sicurezza del nostro amarci..(G.B.)

lunedì 16 aprile 2012

Sarò un giorno un fiore.


Timido è il germoglio che tra le rocce trova spiraglio.
Coraggioso è il germoglio che oltrepassa la superficie.
Vivo è quel germoglio che pur non sapendo dove si trova, sceglie la luce
con la speranza di divenire un giorno
un tenero "forte" fiore.

domenica 15 aprile 2012

Io non sono come la pioggia.


Oggi, la pioggia sfoga, tutto quello che io tengo dentro.
Un cielo grigio che s'affaccia su un campo completamente bagnato, mentre ancora quelle impetuose lacrime ne scalfiscono il suolo. Sol alcune gocce son in grado di accarezzarlo, altre s'abbattono violente schiaffeggiandolo.
Io non sono come la pioggia.
Non mi basta un freddo cuscino su cui piangere, non mi solleva il sibilar del vento, ho bisogno di te: della sicurezza del tuo abbraccio, della dolcezza di parole sussurrate, del calore della tua pelle. Ho bisogno di tutto questo per mostrarmi insicura, fragile, piccola. E così restan sospesi alle ciglia, quei piccoli frammenti di un dolore interno, mascherato con un semplice sorriso.

venerdì 13 aprile 2012

Lettera aperta al Senatur:


Caro Senatur che lo tiene duro, chi le scrive è un Romano de Roma, di quella Roma tanto discussa da lei e dai suoi affiliati e accusata de esse ladrona, ladrona de che poi visto che lei con li suoi compari, c'avete derubato pure delle lacrime che non avemo più.. C'avete sempre puntato er dito contro mentre con l'altra mano ce rubavate l'aria; State sempre li a gridare secessione, padania libera e intanto con li suoi venite qui a prendeve uno stipendio d'oro e elargivate sordi a chi ve faceva comodo, tra ville, villette, macchine de lusso e lauree a doc per du imbranati che non sanno fa 2+2 che poi me lassi di Senatur, la storia, quella vera, nu quella riportata a maestria sui libri de scola, lo insegna.. Er nord, quello de gente come voi antri e non di quelli seri, er centro sud lo ha sempre depredato.. Sete come le cavallette, annate sciamando de campo in campo e dove passate, lassate er deserto.. Nun sarà mica un caso che le cavallette so verdi eh?!? Comunque Senatur, c'aveva ragione su figlio, si er Trota.. Lui nun ha preso li sordi dalla lega, infatti li ha presi dai finanziamenti ai partiti, sa, quei finanziamenti che er popolo sovrano aveva deciso che non ce dovevano più da esse con un referendum ma che voi, ad arte, per nun restà a mani vote, eh si perchè prennete cosi poco poverini, avete come dicevo, ad arte, subito modificato la legge a vostro favore.. Sa come se dice dalle parti mie? Se predica bene, se razzola male..A conti fatti, Senatur, la Padania c'ha solo na cosa bella.. Er treno pe Roma.. Oltre a questo, tutto er Nord, quello vero, serio, che non discrimina e si sente Italiano.. Italiano Vero! (G.B.)

IN UN MODNO DI PECORE...


Come recitava una frase letta proprio ieri qui su FB "Un paese di pecore è giusto che sia governato da lupi".. Ci adiriamo, ci schifiamo, scriviamo il nostro disappunto in rete e poi? Restiamo tutti li ad osservare sperando che cada la manna dal cielo, che giunga la mano del divino che ci liberi dall'oppressione e ingiustizia.. Nel mentre attendiamo questo miracolo, i lupi continuano a banchettare nelle nostre tasche, a privarci di ogni dignità fino a che, privati anche dell'ultima lacrima, non avremo più neanche le forze per reagire, allora sarà tardi per ogni cosa, perchè saremo numeri, pecore di uno stesso, globale recinto dove i lupi di un nuovo ordine mondiale, avranno tutto sotto controllo e tappi d'oro alle orecchie per non sentire gli ultimi belati... (G.B.)

martedì 3 aprile 2012

basta un attimo


Anime semplici
di un profondo sentire
silenzio ovattato
di un'emozione un fremito
basta un attimo
a contenere un sorriso! (G.B.)

Eco Infinito.


Esistono echi che risuonano nell'infinito
cosi la tua voce è quell'eco che risuona in me
nel mio infinito sentire che sei qui
dove l'io finisce e inizia il noi.. (G.B.)

lunedì 26 marzo 2012

Rinasco con un tuo bacio.



Bacia quel sole, teneramente il suo fiore,
così come bacia milioni di altri fiori.

Dimmi amore,
dimmi che per te sarò l'unico fiore.

Così tenero, così delicato,
che appena sbocciato attende...
Attende un tuo bacio,
il tuo raggio di luce a risvegliarlo.

E' una rinascita.
C'è stato buio per troppo tempo.


[Fotografo: Manuel B.]

venerdì 23 marzo 2012

Porta qui da me, tutto di te.


Aiutami a mischiare le nostre storie,
così che il nuovo libro sia più avvincente.
Aiutami a creare un racconto che possa stupire e insegnare,
che possa aiutare e migliorare,
che possa far sognare chiunque lo legga.

Aiutami ad abbattere gli antichi e ormai vecchi fantasmi del passato,
affinchè nel presente io riesca ad essere più serena e più disponibile
a costruire un futuro con te.
Perchè mi piacerebbe che un domani non ci fosse più un "Tu + Io" ma quel fatidico "Noi" che molte coppie cercano.

Aiutami ad essere un po' migliore,
a perfezionare ogni mio difetto, senza farlo scomparire.
Sono io. Sei tu. Siamo noi.
L'amore non è bello se non è litigarello.

Abituami a riconoscere il tuo corpo,
tra milioni di altri corpi,
a sentire il profumo della tua pelle che cambia man mano che ti vivo.
Abituami a perdermi in quei tuoi occhi,
che rispecchiano la pace e tranquillità di verdi prati montani.
Abituami a subir incanto tutte le volte che odo la tua voce,
e come un pescatore morire nel disperato tentativo di raggiungere la sirena.
Abituami a sognare di magici e fantasiosi posti,
tutte le volte che le tue note mi cullan lente.
Abituami a non desiderar altro sapore,
se non quello di un tuo bacio.

Abituami ad essere completa solo con te, e nessun altro,
Perchè sei il sole e la pioggia,
il giorno e la notte,
il sogno e l'incubo,
la pace e la guerra.
Sei la mia felicità e parte del mio dolore.
Sei il mio presente e spero anche futuro,
nel mio passato non ci sei, ma tanto meglio,
quello resta indietro.


Sei il mio cuore ♥
Ti amo.

giovedì 22 marzo 2012

Ti afferro... Ti attendo...



parole di creta
prendono la forma dell'emozione
dipinta nelle tinte del tuo sentire

mi muovo nel fluido dei tuoi muti pensieri
ti afferro con lo sguardo, stringendomi ad un'idea
mentre ti attendo nel conforto della notte (G.B.)

lunedì 19 marzo 2012

...



Ci son parole vestite di cielo
e note che danzano intorno
e ti respiro come aria nei giorni
mentre il mondo continua a girare

sei in una foto, ricordo, pensiero
tra minute mani che accarezzano l'aria
in sorriso, una lacrima, un grido
sei nella vita che lentamente respiro

e mi perdo nel pensiero di te
tra i colori della primavera che giunge
correndo e inseguendo i miei sogni
abbracciandoti con una semplice emozione

e la notte mi fermo a sognare
e lo spirito inizia a viaggiare
trasportato dal profumo di te
unico abbraccio, emozione d'amore...(G.B.)